Foradori

Foradori Teroldego Granato 2018

Il Teroldego Granato, di Foradori, è un grande vino rosso nato da vigneti a Mezzolombardo, in una piccola pianura di origine alluvionale, circondata dalle imponenti Dolomiti. Un terroir davvero unico, dove le uve Teroldego, nate da vecchie vigne a pergola trentina che hanno un’età media di 69/70 anni, seguendo i dettami dell'agricoltura biodinamica, vengono raccolte manual... continua a leggere

49,00 €

in pronta consegna

Affrettati! Solo 5 pezzi disponibili

Aggiungi al carrello
  • Annata

    2018

  • Denominazione

    Vigneti delle Dolomiti IGT

  • Vitigni

    Teroldego

  • Alcol

    13%

  • Formato

    0,75l

  • Tipologia

    Vino Rosso

  • Territorio

    Trentino, Trentino, Italia

Per gustarlo al meglio

Questo calice, dal bevante molto ampio, permette al vino di ossigenarsi velocemente e di esprimere al massimo i suoi aromi grazie all'estesa superficie di prodotto a contatto con l'aria. Ideale per vini rossi di gran carattere o che hanno visto un importante evoluzione. Risulta molto adatto anche a complessi Orange Wine o a distillati invecchiati come il Whisky.

Calice Borgogna
  • Temperatura di servizio

    18-20°

  • Quando aprire

    Per questo vino, prodotto secondo metodi biodinamici/naturali e con lunghi affinamenti, consiglio una decantazione di almeno 20 minuti, in un decanter o in un calice dal bevante ampio, così da permettergli di aprirsi ed esprime tutta la sua eleganza ed il suo carattere.

  • Momento per degustarlo

    Cena tra amici, Degustazione tra Winelover, Cenetta romantica, In compagnia di un buon libro , Meditando

Produttore

Foradori

Una splendida storia di famiglia quella dell'Azienda Agricola Foradori, a Mezzolombardo, in Trentino, dove il legame tra gli abitanti e la viticoltura ha origini profondissime, come lo è il legame con il vitigno autoctono di questo territorio: il Teroldego! Elisabetta Foradori inizia a gestire l'azienda già nel 1984, dopo la tragica scomparsa del padre. Fortemente determinata, ha saputo valorizzare la varietà autoctona Teroldego, portando avanti, già nel 1985, delle selezioni massali su questa varietà, per recuperare l'enorme valore aggiunto dato dalla bio...
Foradori